,

Oli Ayurveda? Dipende dalla pelle.

Ayurveda, pelle, vata, dosha, massaggio

Oli Āyurveda? Dipende dalla pelle.

Gli oli usati nei trattamenti Ayurveda vengono scelti secondo il tipo dei pelle e le necessità della stessa, quindi oli e pelle sono strettamente correlati.

L’Āyurveda presta particolare attenzione alla pelle, molti squilibri si possono già vedere dallo stato di salute e aspetto della pelle influenzata dal Dosha Vata.

Vata è facilmente alterabile da oli o sostanze non adatte, comportamenti irregolari, sbalzi metereologici, inquinamento… il suo squilibrio può così danneggiare le funzioni della pelle stessa e dell’organismo.

Quindi l’aspetto, il colore e la cura della pelle  per l’Āyurveda non sono cose da dare per scontate.

Negli antichi testi classici esiste una dettagliata descrizione strutturale e funzionale, addirittura viene descritta la formazione della pelle a livello fetale per effetto dei Dosha, paragonandola all’ebollizione del latte che forma la crema in superficie così i tessuti formano i sei strati di pelle che rivestono il feto.

Fin dalla nascita L’Āyurveda riversa particolare attenzione alla pelle del neonato subito dopo la nascita per rimuovere la vernice caseosa non viene subito fatto il bagnetto ma viene unto di una sostanza lipidica attraverso l’applicazione e delicato massaggio con una mistura a base di ghee (burro chiarificato) e sandalo.

La pelle, secondo l’Āyurveda, è :

  • sede del senso del tatto collegato con il Dosha Vata
  • un primo livello di difesa meccanica dagli agenti esterni
  • ha un ruolo fondamentale nella termoregolazione e nella sorveglianza immunitaria, coinvolgendo anche gli altri due Dosha.

La nostra percezione dei limiti corporei, della nostra interazione con l’ambiente esterno e quindi della sua esplorazione è direttamente gestita dal Dosha Vata.

Dosha Vata

Questo Dosha è facilmente alterabile da oli o sostanze non adatte alla propria pelle oltre che da comportamenti irregolari, sbalzi metereologici, inquinamento…

Andando in squilibrio danneggia le funzioni della pelle stessa e dell’organismo:

  • aumenta la secchezza a livello cutaneo ma anche nell’organismo
  • diminuzione delle difese immunitarie
  • diminuzioni delle funzioni meccaniche (problemi alle articolazioni)
  • alterazione del senso di percezione del reale.

Quindi ecco perchè per l’Āyurveda la cura della pelle non è una cosa superficiale e localizzata, in quanto la bellezza, la luminosità, colore e aspetto della pelle riflette lo stato di salute, emotiva e benessere della persona.

Per questo è importante la scelta degli oli o sostanze da applicare sulla pelle per gli automassaggi e trattamenti, oltre a sane igieniche abitudini che l’Āyurveda ci propone mirati al benessere psicofisico.

oli, ayurveda, trattamenti, massaggi

Dipende dalla pelle.

Gli oli sono scelti in base alle caratteristiche fisiche/energetiche e necessità della persona.

Trattati o medicati con erbe specifiche.

Sono tutti commestibili, biologici e naturali venendo assorbiti dalla pelle che, ricordiamoci, è l’organo più esteso del nostro corpo.

Durante la preparazione degli oli vengono recitati sacri mantra… vibrazioni positive e amore per il benessere della persona.

Ogni persona è unica, irripetibile e sacra.

Gli oli così trattati penetrano tutti i nostri tessuti, fino al tessuto osseo compreso, andando a nutrire le articolazione e a bilanciare ulteriormente Vata Dosha, con effetti benefici su tutto l’organismo.

Si dice, negli antichi testi Āyurveda, che se una persona pratica con regolarità il massaggio con olio il suo corpo non risentirà di ingiurie o del più duro lavoro e la sua struttura diventerà forte, flessibile e attraente, rallentando l’invecchiamento.

E’ una pratica d’amore che nutre il corpo all’esterno e all’interno.

oli, ayurveda, trattamenti

Quindi quali oli uso nei miei trattamenti Āyurveda?

Dipende dalla pelle… Per questo mi affido alle più antiche e serie ditte Āyurveda per l’acquisto degli oli da usare nei miei trattamenti,  in base alle caratteristiche della pelle e necessità della persona da trattare, fedeli alle antiche ricette.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.